Napoli Comicon festeggia i 20 anni: la fiera del fumetto e dei cosplay

Spread the love

Non è la dicitura ufficiale ma, senz’altro, possiamo ritenerla la più corretta. La fiera del fumetto di Napoli compie 20 anni, ma il Comicon è molto altro che il fumetto. Così, mentre l’analisi di La Repubblica e delle altre testate, si sono soffermati sulla nicchia è bene che il ragguaglio si sposti sulla tendenza. 

La “massa”, nel vero senso della parola, si concentra sull’aspetto scenico piuttosto che su quello intrinseco. Il Comicon, che si terrà quest’anno dal 28 aprile al 1 maggio, non è più soltanto la festa del fumetto. E’ l’affermazione, anzi, di un convivio tra le varie branchie del cosiddetto mondo nerd. Si passa dai fumetti, elemento certamente principale di creazione degli eroi, ai giochi da tavolo per finire con i cosplay.

E’ chiaramente un’omissione voluta, ci sarebbe da citare molte parti della fiera. Proprio la sua variazione e diversificazione a reso la sua frequentazione di massa. Totalmente, perché si tratta di una delle fiere più frequentate d’Italia. E’ in assoluto una delle manifestazioni più attese, e gli appassionati alimentano un mercato sempre crescente.

Il vero segreto del Comicon, così come di ogni fiera, è la flessibilità e l’originalità. Elementi che si trovano soltanto in poche delle parti della fiera di Napoli. Il principale elemento attrattivo e di rivoluzione è certamente il mondo cosplay, ed i cosplayer ne sono i principali attori. In tal senso tutti gli appassionati si riversano alla fiera per vederli, o per diventare come loro qualche anno. L’elemento portante della fiera del Fumetto non è più il fumetto stesso, ma la sua materializzazione.

E’ una creatura che lascia la carta e diventa reale. Il segreto del successo del Napoli Comicon è questo: i cosplayer hanno alimentato negli anni una tendenza. Tanti auguri Comicon di Napoli, la mostra del fumetto e dei cosplay!

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *