Le Muslim Cosplayers, un’esplosione di creatività

Spread the love

Il Cosplay è una vera e propria esplosione di creatività, la sua enorme versatilità permette a qualunque cultura di trovare un’interconnessione con questa meravigliosa passione. È il caso, infatti, per una parte del mondo islamico dove, l’hijab (il velo allacciato sotto la gola, per coprire il capo e le spalle) diviene un vero e proprio trampolino di lancio per creare opere d’arte a dir poco sensazionali.

Il makeup delle Muslim Cosplayers diviene proprio lasciapassare finalizzato ad avvicinare l’occidente con il medioriente, all’insegna dell’interscambio e la comunicazione tra due mondi che non sono così tanto lontani come possa sembrare.

Le creazioni Cosplay dove l’hijab non è solo un contorno, bensì una parte dominante delle composizioni, sono presentate da artisti sopraffini, come la giovanissima malaysiana Miisa MHC oppure la leggendaria Dania che ha avuto uno smisurato successo quando presentò il suo Cosplay di Capitan America, divenendo spunto d’ispirazione per molte sue coetanee.

Il velo islamico è innovativo per i cosplayers in quanto – coprendo nuca, capelli e orecchie, genera un contenuto davvero fuori dal comune, come la mitica Saraswati (aka Queen of Luna) che delizia da sempre gli ammiratori di instagram con il suo immancabile estro artistico.

Stiamo parlando si una vera e propria piattaforma creativa di inquantificabile valore, che sia halloween, piuttosto che Disney, non vi è tema che tenga, l’hijab sfrutta il tema del Cosplay rendendo possibile l’impossibile e donando la propria identità al personaggio che si desidera creare. E voi cosa ne pensate?

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *