Martinab, la Zero Two che ci trasforma in tanti dolci “tesori”

Spread the love

DAUNIA COMICS 2018. Quali sono le condizioni necessarie per ammirare un Cosplay? Io mi sono sempre posto queste domande e, nel viaggio che mi ha condotto verso il Daunia Comics di quest’anno, ho ricevuto una sorta di input o per meglio dire un faroche mi ha permesso di ricevere una risposta esaustiva.

Il nostro settore può essere vissuto sotto due aspetti: sui palchi (ovvero nelle gare Cosplay e nei vari backstage) e nell’esterno della fiera, dove i cosplayer viaggiano come cavalieri erranti in cerca di ammiratori da “folgorare”.

Ebbene, amici lettori, la seconda opzione è quella che ci consente (in alcuni casi) di provare l’ebrezza dell’ammirazione, a riguardo cito spesso la canzone di Cesare Cremonini “La stella di Broadway” tratta dall’album “La teoria dei colori” del 2012 e lo faccio perché – a mio parere – non vi è similitudine più azzeccata.

La performance che al Daunia ha dispensato emozioni a tutto andare, attirando a se i miei occhi desiderosi di Cosplay da osservare e apprezzare, è stata quella di Martinab’s Cosplay, una cosplayer di grande fascino in grado di stupire con le sue prodezze generate da una bellezza ricca di dettagli diversificati ed estremamente raffinati.

All’interno della Fiera foggiana, dove i sogni diventano realtà e i vari cosplayers si emozionavano per un evento, una gara o semplicemente si divertivano con colleghi (spesso anche perfetti sconosciuti), osservando questo magico Zero Two della serie Darling in the Franxx, i punti si assemblavano lentamente, come se in quel preciso istante mi stessi esercitando ad all’enneagramma in una lezione du Gurdjeaff.

La performance di Martinab mi ha donato ritmo, sentimenti intensi e scatenanti congrui alle connotazioni caratteriali del personaggio impersonato, dalle caratteristiche estremamente forti con qualche sentore di dolcezza che quando viene fuori esplode come quando l’agnolotto bresciano esplode all’interno del palato di un cliente. Semplicemente straordinario.

FOTO

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *