Diablo come saga, un’epopea come fonte di ispirazione

Spread the love

L’epopea di Diablo nasce a fine anni Novanta, introducendosi come uno degli action RPG più conosciuti al mondo e più giocati, dalle atmosfere fantasy, gotiche e medievali che non passano mai di moda.

Un gran colpo della Blizzard Entertainment che pone un altro fiore all’occhiello al suo curriculum, al cui attivo troviamo anche le sache di World of Wacraft e Starcraft… Una creatività e fucina di idee che ha riscosso un successo pienamente meritato.

E dove ci sono appassionati di videogiochi, vi sono anche i cosplayer che di questa ambientazione, hanno fatto un crogiolo ove spaziare con la loro immaginazione e talento, unendo grandi capacità che si sono riversate nel settore Cosplay.

Dal primo capitolo a Diablo 3, abbiamo potuto apprezzare grandi nomi esibirsi e sfoggiare i risultati del loro lavoro, stupendo il pubblico e ammaliando i fotografi che non si sono mai lasciati sfuggire l’occasione di poterli ritrarre.

Max HV Labs, Sweet Angel, Erika Somerhalder Pinti, Alessandro Colangelo… Questi sono solo alcuni dei ragazzi che si sono posti come sfida la realizzazione di performance leggendarie, rese possibile grazie al grande spazio creativo che concede il contesto Diablo.

Dunque facciamo un salto indietro all’uscita dei capitoli, ripercorriamo le vicende dei protagonisti e scrutiamo a fondo ogni accessorio che potremmo includere in un qualsiasi Cosplay dedicato a una delle saghe mondiali.

LEGGI ANCHE

https://www.mankeynews.com/2016/09/07/langelo-della-morte-alessandro/
https://www.mankeynews.com/2016/09/07/la-signora-della-lussuria-erika/
https://www.mankeynews.com/2018/01/15/sweet-angel-la-grande-forza-dei-poteri-arcani/
https://www.mankeynews.com/2018/06/23/max-hv-labs-quando-diablo-si-racconta-attraverso-necromancer/

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *