Alessia Bergamo, un’intervista che racconta il suo percorso nel colorato mondo del Cosplay

Spread the love

Il curriculum di Alessia Bergamo narrato tramite questa intervista, piccolo scorcio sul suo percorso nel mondo del Cosplay

Torniamo oggi con un altro dei volti più celebri del settore Cosplay, una ragazza che ha fatto del suo talento una base importante di ogni suo lavoro, gestito e creato con l’impegno e con il divertimento di chi vive in leggerezza e armonia questa passione: lei è Alessia Bergamo.

Tra i personaggi che ci vengono presentati vi sono: Magikal MercyWang Zhaojun da “King of Glory“, un Gijinka di Sylveon, due Original di cui uno di matrice gothic e l’altro steampunk/piratesca, Wonder Woman e Enchantress da “Suicide Squad“.

Una notevole versatilità interpretativa quella di Alessia che, oggi, si presenta un poco tramite questa intervista, volta a darci uno scorcio sulla sua personalità e sul suo approccio al settore del Cosplay, che la vede integrarsi da diversi anni.

Un ringraziamento speciale a Mary Photo, Rossano Bullo, Tuscan, Notomb Photo, Giuliano Gorghetto, Mauro Bragagna Photography e Alessandro Lenzini per i fantastici scatti che ritraggono alcuni tra gli shooting più belli di Alessia.

FOTO

Alessia Bergamo Wang Zhaojun King of Glory Alessia Bergamo Original Pirate Alessia Bergamo Wang Zhaojun King of Glory 2 Alessia Bergamo Enchantress Suicide Squad Alessia Bergamo Wonder Woman Alessia Bergamo Magical Mercy Alessia Bergamo Sylveon Gijinka Alessia Bergamo Gothic Woman

INTERVISTA

Ciao Alessia e grazie per il tempo che dedichi ai nostri lettori! Parliamo di Cosplay, ci spieghi in due parole cos’è per te e ci parli un po’ di come ti sei avvicinata a questo magnifico mondo?
«Il Cosplay per me è un divertimento, oltre che una passione! È un modo per immedesimarmi in mille personaggi diversi cambiando solamente il costume, ma soprattutto è anche un modo per sfoggiare la mia creatività, dato che realizzo con le mie mani la maggior parte dei cosplay che indosso».

Dei tuoi tanti Cosplay quale è quello a cui sei più affezionata e perchè?
«Adoro i cosplay lewd perché sono quelli che rispecchiano di più il mio essere, Ho iniziato ad indossare i primi cosplay al lavoro: da circa 10 anni faccio spettacoli burlesque nei locali, ma anziché usare i soliti costumi burlesque e la solita musica sensuale, uso i miei cosplay con brani a tema! Il successo è assicurato, appunto perché è una novità: sono stata la prima spogliarellista ad usare i cosplay per gli spettacoli burlesque!».

Il mondo del Cosplay è creatività e passione, si sceglie di interpretare un personaggio di qualche opera o di crearne uno da zero seguendo una ispirazione e/o una propria idea. Hai un qualche genere che prediligi quando pensi a un Original?
«Amo il genere steampunk e il gotico: adoro inventare gli accessori e sbizzarrirmi con più creatività possibile… In pratica tutto ciò che mi passa per la testa lo posso creare con facilità e fantasia appunto perché già ho le idee ben chiare su questo genere».

Abbiamo passato un periodo di quarantena nel quale sono saltate molte fiere. Molti però hanno approfittato per poter creare nuovi lavori. Tu come hai trascorso questo periodo?
«a quarantena mi ha aiutato tantissimo a creare nuovi cosplay appunto perché ho avuto tanto tempo a disposizione per crearli, ne ho già 5 nuovi quasi pronti che variano dal genere puccioso al genere aggressivo: ne ho uno di tipo apocalittico, un classico Disney, uno ispirato a games giapponesi, uno da un film horror ed una Sailor Jupiter armor».

Quale ritieni sia la qualità o le qualità fondamentali per un cosplayer?
«tutti i cosplay se fatti col cuore e con amore sono bellissimi , il mio pensiero è molto easy su questo e non giudico mai in maniera negativa un cosplay anche se non è perfetto , anzi cerco di dare dei consigli in maniera delicata per far sì che venga migliorato con qualche accessorio in più ».

Quali sono le tue opere preferite all’interno del mondo di anime/manga/videogame?
«La mia passione per il cosplay è nata grazie ai mille games che ho giocato con la vecchia playstation, ai mille cartoni animati in buona parte Disney, ai film di super eroi che guardo ancora adesso. Ogni volta che guardo qualcosa, sogno ad occhi aperti di immedesimarmi nel personaggio che adoro, sperando un giorno di vestirne i panni!».

Che iter segui per creare un Cosplay? Ci sono step che ritieni più difficoltosi di altri?
«essendo alta 1’80 cm e molto prosperosa i cosplay non posso acquistarli dai siti perché non c’è una taglia adatta per le mie curve burrose , quindi posso creare di sana pianta ogni costume ,a volte modificandone il modello a mio piacere , per questo frequento tante fiere ed eventi cosplay del nord Italia per confrontarmi e cercare nuovi spunti sui miei prossimi cosplay da realizzare».

Cosa pensi del mondo del Cosplay e di come si è sviluppato? Dacci una tua opinione
«Frequentando molti eventi da anni mi sono accorta che da parte di alcuni cosplayer c’è troppa competizione ,gelosia e invidia stupida, criticano davvero di tutto dalla qualità del materiale del cosplay , alla parrucca dei cinesi , ti accusano di copiare i cosplay o addirittura hanno anche da ridire su quante foto ricevi dai fotografi, a volte sembra di essere all’asilo, io vado agli eventi per divertirmi e per fare nuove amicizie, il mio motto è vivi e lascia vivere perché ogni cosplayer ha il suo fascino e bellezza e ognuno lo interpreta a suo modo e piacere ».

A quali fiere hai partecipato? Hai preso parte a qualche gara Cosplay? Raccontaci la tua esperienza
«frequento tantissimi eventi e fiere di ogni genere prima di tutto per sfoggiare con orgoglio il cosplay creato con le mie mani , ma soprattutto anche per rivedere le mille amicizie che si fanno in ogni fiera , non mi piace partecipare ai contest appunto perché si crea troppa competizione a volte così forte che porta a litigare, io sono una persona tranquilla e cerco di divertirmi con gli amici, la competizione non fa parte della mia persona».

Quale sarà la prossima fiera a cui parteciperai? Ne hai una a cui ambisci prendere parte?
«credo che quest’anno a malincuore salterò lucca comics dopo 15 anni di fila che ci vado perché ci saranno mille restrizioni per via del covid quindi non sarà più un divertimento ma uno stress».

Come ti vedi di qui a 5 anni?
«Mi vedrò con qualche ruga in più e i capelli bianchi ancora a fare cosplay hahahaha».

In ultimo, per porgere un saluto ai nostri lettori, cosa desideri dire al pubblico della “Mankey News”?
«Il cosplay è passione , amore e gioco , ognuno è libero di seguirlo e intraprenderlo a proprio uso e costume , non permettere a nessuno di spezzare le ali che ti portano a sognare in questo mondo meraviglioso».

LEGGI ANCHE

https://www.mankeynews.com/2020/03/28/maidenhellxo-enchantress-tiktok/

https://www.mankeynews.com/2019/08/16/taiga-hoshi-enchantress-suicide-squad/

https://www.mankeynews.com/2018/03/25/alessandra-grande-stregoneria-fascino-bravura/

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *